AGRIGENTO – SAMBUCA DI SICILIA CASE A 1 EURO NEI VICOLI SARACENI

Una domenica mattina di tre anni fa riceviamo la telefonata dai nostri zii viaggiatori, una coppia di settantenni molto giovanili e sanamente goduriosi, i quali ci annunciano una grande novità: “Abbiamo comprato una casa! 3 piani, una terrazza, la vista sui tetti sembra Beirut dopo un bombardamento ma il panorama è bellissimo e potrete andarci quando vorrete! A Sambuca di Sicilia“. “Dove???“. Fino a quel momento ignoravamo l’esistenza di questo piccolissimo angolo di mondo e, forse, non eravamo gli unici. Poi il comune del paesino ha partorito una brillante idea per riqualificare l’area e tentare di arginare lo spopolamento: mettere in vendita le vecchie case (talvolta ruderi) dell’antico quartiere arabo a 1 euro. La CNN dedica un servizio alla notizia nella rubrica Travel e scoppia il caso “Sambuca di Sicilia case a 1 euro nei vicoli saraceni”.

Incredibile ma vero! Quando si dice che la fortuna aiuta gli audaci… La casa degli zii si è ritrovata al centro dei desideri di possibili compratori che si sono candidati da ogni angolo del pianeta. Hanno addirittura chiamato i parenti dall’Australia per assicurarsi che quel paesino citato dalla tv americana fosse proprio lo stesso in cui avrebbero potuto essere ospitati in una delle loro tanto ambite e agognate vacanze italiane. Sì, proprio quello.

L’asta per la vendita degli immobili si è svolta mercoledì 8 maggio, mentre eravamo in paese: versamento cauzionale di 5.000 euro e l’impegno a ristrutturare partendo da una spesa minima di 15.000 euro. Tutte e 16 le case in vendita sono state acquistate.

Sambuca di Sicilia
Sambuca di Sicilia
Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni
Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni
Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni
Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni
Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni
Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni
Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni
Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni
Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni
Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni
Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni
Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni

SAMBUCA DI SICILIA: L’ATMOSFERA DEI VICOLI SARACENI

Eletto Borgo dei borghi nel 2016, Sambuca si trova in una posizione strategica, a dieci minuti dalla montagna e a una ventina dal mare, a 89 km da Agrigento e a 78 da Palermo. La costa occidentale è raggiungibile guidando lungo il mare verso Mazara del Vallo o percorrendo le valli del Belice tra campi rosa di giglio selvatico e vigneti a perdita d’occhio, di qualità eccellente, risultato di una tradizione che risale ai popoli conquistatori: greci, arabi e fenici. A pochi minuti si trova il lago Arancio, bacino artificiale costruito nel secondo dopoguerra, che completa la varietà del paesaggio, dove stradine quasi deserte si insinuano curiose tra i colori di una campagna dolce, semplice, ricca e bellissima. Limitarsi a scoprire soltanto la Sicilia costiera sarebbe un vero peccato.

Campagna sambucese
Campagna sambucese
Campagna sambucese
Campagna sambucese
Campagna sambucese
Campagna sambucese

E poi, percorrendo Corso Umberto I, la parte moderna di Sambuca, dove si affacciano case di pietra dalle sfumature dorate con i balconcini in ferro, e proseguendo dritto, si raggiunge l’antico quartiere arabo.  Gli spazi comuni recuperati, alcune case già ristrutturate secondo il gusto della tradizione, i vicoli acciottolati, le grondaie di scolo in terracotta sono un primo impatto sorprendente.

Tutto rimanda alle atmosfere di un lontano passato. Un gioiello architettonico del nostro Sud che unisce armonicamente la cultura locale a quella musulmana. Le insegne di ceramica scritte in italiano e in arabo, i vicoli stretti che si riparano dalla luce abbagliante del sole e dalla potenza del vento e poi i piccoli cortili interni delle case. Sembrano aprirsi dal nulla come a svelare un segreto: gli alberi a garantire l’ombra nelle giornate di calura estiva, le ceramiche sulle pareti, le scale esterne per accedere ai piani, le finestre con un affaccio privilegiato, i colori, le piante ornamentali e le voci che, senza volerlo, raccontano una vita che può solo essere immaginata.

Una simpatica particolarità, che con l’arrivo di tanti proprietari troverà nuove ispirazioni, è che ogni ingresso accoglie con una targhetta e il nome dell’abitazione. Quella degli zii è “La casa degli amici”.

Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni
Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni
Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni
Sambuca di Sicilia Case a 1 euro nei Vicoli Saraceni

ALCUNI INDIRIZZI DA ANNOTARE PER UNA  SOSTA A SAMBUCA DI SICILIA

*Specialità locali: oltre all’arancina (qui è femmina!) in tutte le sue declinazioni: classica, alla norma, con salsiccia e melanzane o ricotta e pistacchio – Bar Palma – oltre al pane fragrante e saporito, con i semi di sesamo o all’olio, ci sono i dolci della tradizione ed uno in  particolare è sinonimo di Sambuca: le Minni di VirginiPasticceria Pendola.

Questo dolce fu creato nel 1725 dalle suore del Collegio di Maria in occasione del matrimonio del marchese Don Pietro Beccadelli con Donna Maria Gravina e ha la forma di un perfetto seno femminile. Come buona parte delle ricette siciliane, in bocca è un’esplosione di soddisfazione tra delicatezza e carattere deciso, con crema di latte, zuccata, scaglie di cioccolato e cannella.

*Pranzo o cena informale con porzioni a dir poco generose in un locale gestito da tre fratelli gentilissimi: l’Antico Mulino, assai frequentato dai sambucesi. Cucina locale, molto semplice, gustosa e prezzi davvero competitivi. Una curiosità, si trova in zona “Trasferimento”, l’area nuova, esterna alla parte antica del paese, costruita per ospitare gli sfollati del terremoto del ’68. Pane e radici, in alternativa, è considerato l’offerta più ricercata.

*Un vero tocco di classe, e di romanticismo, inaspettatamente arricchisce la produzione artistica e artigianale di questo paesino: le sculture tessili tridimensionali e policrome di Sylvie Clavel in esposizione nell’ex monastero di Santa Caterina. Il nome tradisce le origini francesi, parigina di nascita, dal 1986 agrigentina di adozione. Sylvie, ex danzatrice, strappata alla vocazione della danza da un terribile incidente automobilistico, ha trovato nell’arte di annodare fili di corda, di juta, di lino, di cotone l’alternativa alla necessità di esprimersi e la via per la serenità.

«Intrecciando i miei fili sono felice- dice Sylvie mentre il suo sguardo si illumina – sono autodidatta, non ho alcun bagaglio culturale di studi artistici. Non sopporto le imposizioni e le regole poste alla mia creatività ed alla mia libertà»

Creazioni originali che sarebbero pertinenti in importanti contesti museali internazionali, ma lei ha scelto Sambuca e l’amore per un ingegnere del luogo che l’ha spinta fin qui. Oggi questo amore vive nel ricordo del marito e nella casa laboratorio che guarda allo scenario suggestivo della Valle dei templi.

Sambuca di Sicilia: creazioni di Sylvie Clavel
Sambuca di Sicilia: creazioni di Sylvie Clavel

*Infine, Sambuca si trova nel tracciato della Strada del vino delle Terre Sicane. Noi abbiamo scelto Cantine Barbera per una degustazione con vista sulla valle che degrada verso il mare di Menfi, da segnalare per l’ovvia qualità dei vini ma anche per l’originalità delle loro etichette. In loco si trovano le famose Planeta e Feudo Arancio.

 

PER ULTERIORI INFO SCRIVIMI QUI >>> CONTATTAMI